Misure di supporto a lavoratori e imprese a seguito della crisi Covid-19 - Berlino e Germania

In Germania, le misure a supporto delle imprese e dei professionisti, che saranno inevitabilmente colpiti dalla crisi economica che la pandemia di Covid-19 sta causando in tutto il mondo, sono in fase di elaborazione.

 

L’Investitionsbank Berlin (IBB) è responsabile per le erogazioni su Berlino. 
Sono disponibili questi 2 pacchetti.

 

1. Sovvenzione da 5.000 EURO - pacchetto d’emergenza II (Soforthilfe-Paket II)
- Domanda non ancora presentabile -
Giovedì sera il Senato di Berlino ha deciso un programma di sovvenzioni per microimprese e imprese individuali.
- 5.000 EURO di sovvenzione
- fino a un massimo di 5 dipendenti

Per il momento sono disponibili 100 milioni di euro, che si traducono in 20.000 sovvenzioni individuali a sostegno dell’economia nella regione di Berlino
Da venerdì 27 marzo 2020 ore 12.00 le domande da presentare saranno rese disponibili sul sito https://www.ibb.de/
Non saranno prese in considerazione le richieste anticipate via e-mail.

2. Aiuti di soccorso Corona - pacchetto di aiuti d'emergenza I (Rettungsbeihilfe Corona – Soforthilfe-Paket I)

Da alcuni giorni è possibile richiedere prestiti ponte senza interessi fino a mezzo milione di euro con una durata massima di 2 anni.

L'accesso a questi fondi viene garantito anche a settori sinora esclusi e ora sono stati gravemente colpiti come il commercio al dettaglio, la gastronomia, il settore alberghiero e i servizi di orientamento per i consumatori

Per approfondimenti, consultare questo link.

 

 I provvedimenti più importanti a livello federale

50 miliardi di euro per i lavoratori autonomi e per le piccole imprese
Il governo federale offre un pacchetto di aiuti per i liberi professionisti, i lavoratori autonomi e le piccole imprese. L'obiettivo è quello di fornire iniezioni finanziarie rapidamente e senza ostacoli burocratici.

- 9.000 EURO saranno erogati alle aziende con un massimo di 5 dipendenti, come pagamento una tantum per 3 mesi.

- Per le aziende fino a 10 dipendenti sono disponibili fino a 15.000 EURO.

Questi contributi sono sovvenzioni e non prestiti. Non devono dunque essere restituiti.
Informazioni dettagliate sul pacchetto di misure per un totale di un miliardo di euro sono disponibili presso il Ministero federale dell'economia / Bundeswirtschaftsministerium.

Nessuna risoluzione del contratto di affitto a causa del Coronavirus
A tutela di chi in questo periodo non fosse in grado di pagare l'affitto a causa delle perdite causate dalla crisi del Covid-19, una disposizione garantisce che il locatore non possa chiedere la risoluzione del contratto di locazione. Ciò vale per i debiti da locazione nel periodo tra il 1° aprile e il 30 settembre 2020.

 

L’Agenzia federale del lavoro / Bundesagentur für Arbeit  
Per chi intenda richiedere per la sua attività la cassa integrazione, un sussidio di disoccupazione ALG o la previdenza sociale di base / Grundsicherung, è possibile presentare domanda presso l'Agenzia Federale del Lavoro

 

Richiesta di cassa integrazione / Kurzarbeit
Per chi impiega personale, è possibile presentare domanda di Kurzarbeit / cassa integrazine presso la Bundesagentur für Arbeit / Agenzia federale del lavoro (anche online: https://www.arbeitsagentur.de/unternehmen/finanziell/kurzarbeitergeld-bei-entgeltausfall). 

lo strumento della cassa integrazione rende possibile mantenere i propri collaboratori e di risparmiare sui costi salariali, perché lo Stato tedesco coprirà la differenza sul salario dovuta alla riduzione dell'orario di lavoro.
A causa della crisi Covid-19 è già possibile ricorrere a questo strumento connesso con il lavoro a orario ridotto se il 10% dei dipendenti è interessato dalla diminuzione di ore lavorative (in precedenza era un terzo) - anche retroattivamente, dal 1° marzo.
Al momento ci sono tempi di attesa significativi, poiché gli uffici preposti dell’Agenzia sono al momento sovraccarichi. 

Per le ore di lavoro perse i dipendenti sono compensati dallo Stato al 60% del salario netto forfettario; 67% se hanno uno o più figli. 

Le ore di lavoro possono essere ridotte fono a zero

Grundsicherung für Selbstständige / Richiesta di assicurazione di base per lavoratori autonomi e ALGII
Per i liberi professionisti che hanno commissioni ma un reddito attualmente insufficiente per vivere è sempre possibile richiedere un sostegno al reddito di base, noto anche come sussidio di disoccupazione ALGII o Hartz IV.
L'importo erogabile è calcolato individualmente e dipende da diversi fattori. 
Dal 23 marzo per richiedere la Grundsicherung non è più necessario rivelare il dettaglio della propria situazione finanziaria.

Inoltre, il Ministero Federale del Lavoro tedesco ha stabilito che:
- la verifica dei beni e dei canoni di locazione saranno sospese per sei mesi;
- le famiglie che subiscono perdita di reddito riceveranno più facilmente un supplemento per i figli.

Maggiori informazioni sul sito web del Ministero Federale del Lavoro

Assicurazione di disoccupazione per lavoratori autonomi
Per i lavoratori autonomi che nei primi tre mesi di attività hanno stipulato volontariamente un'assicurazione contro la disoccupazione presso l'Agentur für Arbeit, è possibile in questo momento fare domanda per ricevere l'indennità di disoccupazione / Arbeitslosengeld (ALG).
Si ricorda che chi si registra come disoccupato non è poi autorizzato in nessun caso a lavorare, anche qualora ricevesse nuovi ordini e commissioni. In caso di nuove commissioni infatti si dovrà porre fine al periodo di disoccupazione che corrisponde all’erogazione ALG, che si interromperà.
Maggiori informazioni sul sito web dell'Agenzia federale del lavoro /  Bundesagentur für Arbeit.

 

Sgravi fiscali per i liberi professionisti e le piccole imprese

Per i lavoratori autonomi e le imprese, il governo federale tedesco e quelli regionali offrono attualmente una serie di misure di c.d. sgravio fiscale. Di seguito alcuni esempi.

- Possibilità di richiedere la sospensione degli attuali pagamenti anticipati dell'imposta sul reddito Est o dell'imposta sulle società KSt.

- Rateizzazione del pagamento delle imposte dovute.

- Non applicazione degli interessi dovuti per ritardi di pagamento.

- Rinuncia alle misure di esecuzione.

- I datori di lavoro possono farsi rimborsare completamente dallo Stato i contributi previdenziali per le ore di lavoro perse (in precedenza solo il 50%).

Per un orientamento particolare si consiglia di contattate il proprio Finanzamt competente e ricevere così indicazioni circa quali misure siano applicabili al caso.

Richiesta di prestiti a favore di lavoratori autonomi e piccole imprese 
La banca pubblica tedesca KfW (Kreditanstalt für Wiederaufbau) può svolgere un ruolo importante e ha la possibilità di concedere prestiti a condizioni particolari anche al fine di garantire che le aziende non incontrino difficoltà nei pagamenti. 

È possibile richiedere un prestito alla KfW sia come libero professionista sia come impresa. Non ci sono filiali della KfW, per questo motivo di solito la domanda per l’erogazione del prestito avviene tramite la propria banca. Anche qui si segnalano al momento tempi di attesa più lunghi del solito. KfW ha creato un sito web separato con informazioni per l'assistenza in materia di Covid-19.

Perdita di reddito per lavoratori autonomi e liberi professionisti a causa della quarantena

Per chi si trova in quarantena a casa e può lavorare normalmente al PC, dunque garantendosi entrate e reddito, non esistono disposizioni particolari.

La situazione è diversa se la quarantena impedisce di lavorare. In questo caso si applica la legge per la prevenzione e il controllo delle malattie infettive nell'uomo (Gesetz zur Verhütung und Bekämpfung von Infektionskrankheiten beim Menschen) in base alla quale si ha diritto ad avanzare domanda per un rimborso legato alla perdita di guadagno subita. Su domanda, lo Stato verserà una somma mensile calcolata sulla base dell’ultimo reddito annuale conseguito.

Sul sito dell'amministrazione del Senato di Berlino si trovano ulteriori informazioni.

Ci trovate qui

Comites Berlino
Sybelstraße 39
10629 Berlin

Contatto

Potete  contattarci al seguente numero di telefono o usare il nostro Modulo di contatto

 

Tel  +49 30 816160094

Fax +49 30 816160099

Per contattare la Segreteria del Comites vi invitiamo ad inviare una mail utilizzando il nostro Modulo di contatto.

Druckversion Druckversion | Sitemap
© Comites-Berlin